• Home
  • Journal
  • Il fascino senza tempo di Audrey Hepburn e della camicia bianca

Il fascino senza tempo di Audrey Hepburn e della camicia bianca

20.03.2019

La camicia bianca è da sempre un capo che denota raffinatezza, eleganza e charme, è un must have nel guardaroba di ogni donna, nonché un passe-partout per ogni tipo di occasione.

Negli anni Cinquanta una donna più di altre ha messo in luce questo capo donandogli un tocco di eternità che tutt’oggi lo accompagna, parliamo di Audrey Hepburn.

Donna indipendente e intraprendente, è stata una vera e propria icona di stile, eleganza, classe e portamento nel mondo del cinema, della moda e dello spettacolo. Ce la ricordiamo per il suo ruolo da protagonista in un classico del cinema americano come Colazione da Tiffany dove con il suo stile è stata fonte d’ispirazione per moltissime donne.

Proprio in questo capolavoro Audrey Hepburn ha lanciato dei capi ancora oggi attuali come il tubino nero e la camicia bianca oversize portata con un look masculine.

Audrey Hepburn ha indossato e interpretato la camicia bianca in molte sfumature. Ce la ricordiamo portata annodata in vita che faceva risaltare il suo fisico snello, con il colletto alzato oppure dentro alla gonna a vita alta, come nella famosissima scena in sella alla Vespa 125 in Vacanze Romane, altro film cult del cinema americano che le ha fatto vincere l’Oscar come miglior attrice nel 1954.

La camicia bianca è un capo che ha segnato la nostra storia e la nostra evoluzione. Figure iconiche come Audrey Hepburn diventano dei punti di riferimento che osserviamo sempre con occhio attento e curioso, perché, anche a distanza di moltissimi anni, sanno ispirarci e fornici nuovi spunti nella realizzazione dei nostri modelli Zanetti 1965.